La struttura del nastro adesivo

//La struttura del nastro adesivo

La struttura del nastro adesivo

La struttura del nastro adesivo

Il nastro adesivo “standard” non esiste più: ovvero, forse non è mai esistito, ma adesso ancora di più, perché come in tutte le cose la risposta “dipende” è più che mai attuale. Tutto dipende dall’uso che se ne deve fare.

In commercio esistono alcune tipologie che sono più comuni e che si trovano anche al dettaglio nei supermercati e dal ferramenta, e che di solito vengono identificati con “quello marrone “, “quello solito” o “quello per chiudere le scatole”

Se invece si ha necessità di un nastro che abbia alcune caratteristiche specifiche (tenacità, alta aderenza, resistenza al calore) allora bisogna fare molta attenzione a quale nastro adesivo si sceglie: i nastri adesivi che presentano specifiche caratteristiche tecniche sono comunemente detti “speciali” o “tecnici” e vanno a soddisfare esigenze molto particolari.

Da cosa è composto un nastro adesivo?

Per fare chiarezza è assolutamente necessario fare una breve panoramica: un nastro adesivo è composto da 4 elementi principali:

  •     Release: uno strato anti-adesivo che permette al nastro di svolgersi facilmente
  •     Il supporto: che viene spalmato con l’adesivo, ed è responsabile delle caratteristiche di trazione ed allungamento.
  •     Il primer: è responsabile dell’ancoraggio dell’adesivo al supporto
  •     L’adesivo: che può essere di diverse formulazioni: a seconda delle sue proprietà di share e adesione sono essenziali per le performance del nastro.

Tra tutte queste caratteristiche, possiamo però dire che il “nucleo” del nastro adesivo è rappresentato dal suo supporto che può essere composto da molti materiali, dalla carta ai film plastici.

La grammatura della spalmatura e la formulazione dell’adesivo dipendono poi dalle applicazioni per le quali il nastro è stato studiato.

Il Supporto: i differenti materiali esistenti

Per semplificare, possiamo dire che i materiali di supporto possono essere raccolti in queste 7 famiglie, ognuna delle quali ha poi delle ulteriori classificazioni, ma che non affrontiamo per non complicare la questione.

  •     carta
  •     plastica
  •     tela
  •     tessuto non tessuto
  •     metallo
  •     gomma
  •     materiali accoppiati

In questo macro elenco rientrano tutte le tipologie di nastro mono-adesivo, sia da imballo sia del mondo più tecnico.

 

Con Printape potrai acquistare i nastri personalizzati da imballaggio che meglio si adattano alle tue esigenze. Fai viaggiare il tuo marchio con Printape, personalizzare i tuoi nastri adesivi è facile e veloce!

richiedi preventivo gratuito

By |2017-08-21T15:40:16+00:00agosto 11th, 2017|News|0 Commenti