Nastri adesivi personalizzati: come imballare oggetti fragili

Prova ad immaginare il caos che potrebbe succedere se un tuo cliente ordinasse la merce proprio da te ma gli arrivasse frantumata in cento mila pezzi.

Sarebbe un disastro.

Quando vogliamo effettuare delle spedizioni di merci delicate, è necessario acquistare tutto il materiale giusto come scatole e buste per garantire spedizioni sicure.

In questo modo potrete far giungere a destinazione oggetti che, con un semplice imballaggio, potrebbero danneggiarsi o peggio ancora rompersi del tutto.

Parliamo, per esempio, di bottiglie, vasi, ma anche di statuette e prodotti da cucina che hanno bisogno di maggiore attenzione quando devono essere inviati a qualcuno.

Imballare oggetti fragili: le “chips”

A tal proposito, parliamo delle tradizionali chips di polistirolo. Note anche come patatine da imballaggio, le chips hanno la funzione di riempire il volume della scatola in modo da mantenere più stabile e fermo il prodotto da spedire.

Se necessario, utilizzate anche più di un pacchetto di chips di polistirolo. In questo modo sarete sicuri di aver imballato il vostro oggetto correttamente.

Nel caso invece di spedizione di pacchi pesanti, sempre con oggetti fragili, vi consigliamo di rafforzare la struttura dello stesso: quello di cui avrete bisogno sarà una fissatrice per collocare i punti lungo gli angoli della scatola.

Così facendo, avrete reso ancora più robusto e resistente l’imballaggio dell’oggetto.

Imballare oggetti fragili: la gommapiuma

Un materiale che potete benissimo riciclare in casa, è la gommapiuma, ossia quella che trovate proprio dentro ai cuscini oppure nei materassi.

In ogni caso è possibile sagomarla e aggiungerla alla scatola, in modo da poter bloccare gli oggetti evitando che durante il trasporto possano rompersi in uno o più punti.

Inoltre, la gommapiuma è disponibile in commercio a rotoli e con uno spessore circa di un centimetro, il che vuol dire avvolgere all’interno anche oggetti piatti come quadri o specchi.

Imballare oggetti fragili: i rotoli di bolle

In alcuni casi si possono utilizzare anche i rotoli di bolle per avvolgere completamente l’oggetto evitando che gli urti siano a diretto contatto con il vetro o il materiale fragile.

Anche questo è un modo che vi consigliamo per proteggere i vostri imballi.

Imballare oggetti fragili: i cartoni ondulati

Se dovete invece spedire delle bottiglie, ci sono pure i cartoni ondulati.

E’ un altro materiale molto interessante che potrà offrire quel tocco di garanzia in più al vostro pacco, senza che il destinatario si ritrovi con una pessima sorpresa.

Questo è un metodo che può benissimo sostituire le bolle, perciò la scelta finale spetta solo a voi.

Imballare oggetti fragili: il poliuretano espanso

Se il nostro oggetto è delicato e soprattutto ricco di protuberanze sui lati come per esempio un vaso, per essere sicuri che arrivi a destinazione sano e salvo, è necessario inserirlo in una scatola.

Essa dev’essere di qualche centimetro in più rispetto all’oggetto fragile e per riempire gli spazi anomali e creare i giusti ammortizzatori, possiamo appunto utilizzare del poliuretano espanso, spruzzandolo dall’apposita bomboletta e, una volta solido, garantisce il top dal punto di vista della sicurezza dell’imballaggio.

Imballare oggetti fragili: la sicurezza dei nastri adesivi personalizzati

Anche all’esterno il tuo pacco ha bisogno della giusta sicurezza: i nastri adesivi personalizzati proteggono e assicurano il tuo imballo dalle effrazioni (un nastro personalizzato non può essere sostituito).

nastro adesivo personalizzato

Con un minimo d’ordine di 72 rotoli, ottieni i nastri adesivi personalizzati per proteggere il tuo pacco dall’esterno: il logo, l’indirizzo della tua azienda, il nome e molto altro è possibile aggiungere sul nastro.

Per un imballaggio totalmente personalizzato e sicuro, richiedi un preventivo con Printape!

richiedi preventivo gratuito