E’ meglio un nastro adesivo in PVC o PPL?

E’ meglio un nastro adesivo in PVC o PPL?

Ti stai chiedendo se per i tuoi imballaggi sia meglio un nastro adesivo in PVC o in PPL? leggi questo articolo in cui ti spiegherò le differenze e le caratteristiche di questi due materiali utilizzati per comporre un nastro adesivo personalizzato per imballaggi.

Tipologie di nastro adesivo personalizzato

Le diverse tipologie di nastro adesivo si distinguono tra di loro per il tipo di supporto utilizzato (PVC o PPL) e per il tipo di colla.

Quella più versatile per ogni tipo di materiale è quella in gomma naturale, ovvero quella più appiccicosa. Altri tipi di colla sono la colla acrilica, perfetta per utilizzi a lungo termine (anni) e la hot melt, ideale per nastratrici automatiche.

Se stai cercando invece dei nastri adesivi adatti all’utilizzo con uno stendinastro e nella misura di 5 cm per 66 metri, ti consigliamo:

  • Nastro adesivo in PVC (polivinilcloruro): in gomma naturale, molto rigido e più spesso del PPL, silenzioso nello srotolamento, si può spezzare facilmente con le mani senza l’utilizzo di una lama.
  • Nastro adesivo in PPL (polipropilene): in gomma naturale, è economico ma rumoroso allo srotolamento, si taglia con uno stendinastro o lama.

Meglio un nastro adesivo in PVC o PPL?

Sei ancora indeciso? ecco qualche consiglio per la scelta del tipo di nastro adesivo da imballaggio da utilizzare:

  • Il nastro adesivo personalizzato in PVC è ideale in ogni tipo di situazione e attacca su ogni tipo di materiale, per questo è anche più costoso: è consigliabile quando si lavora di fretta o in posizioni scomode o su materiali difficili;
  • Il nastro adesivo in PPL è di tipo elastico, perciò, una volta allungato nella fase di applicazione, tende a ritornare alla lunghezza originaria. In questo ritorno le alette del nastro vengono tirate e le molecole di colla delle alette vengono distaccate dalla scatola: i nastri in PPL patiscono il ritorno elastico e perciò vanno applicati con attenzione.

Curiosità: da chi fu inventato il nastro adesivo?

Il primo nastro adesivo fu invventato da Richard Drew, un ricercatore della 3M, che lo mise in commercio nel 1930, mentre in Europa arrivò 7 anni dopo, nel 1937.

Chiamato comunemente anche scotch, si tratta di un nastro di palstica a cui viene applicata una sostanza adesiva.

Il nastro può essere adesivo solo da un lato oppure da entrambi (biadesivo).

Viene utilizzato per incollare oggetti fra di loro sia temporaneamente che permanentemente.

Printape, produzione Nastro adesivo personalizzato per imballaggio

Rendi il nastro adesivo…PERSONALIZZATO!

Con Printape, il nastro adesivo non sarà solo adesivo, ma anche personale.

Printape, vanta una trentennale esperienza nella vendita di nastri adesivi personalizzati, offrendo a quelle aziende e professionisti che vogliono dare un valore aggiunto alla propria immagine, i migliori materiali per sigillare e proteggere al meglio scatole e prodotti, sia a fini di archiviazione sia per scopi di distribuzione.

Proprio nel campo della distribuzione, i nastri adesivi personalizzati forniscono grandi vantaggi per le aziende:

  • Scegliere i nastri adesivi personalizzati per le attività commerciali, significa far conoscere il nome del proprio business direttamente sugli imballaggi e ovunque essi siano trasportati.
  • ZERO COSTI: E’ un veicolo promozionale economicamente vantaggioso per diffondere l’identità del marchio senza nessuna spesa oltre a quelle necessarie per l’impacchettamento ed è una strategia di marketing attuale e dall’efficienza comprovata.
  • Scegliere i nastri adesivi personalizzati significa anche sicurezza: notevole beneficio dell’immagine unito alla certezza costante di avere merci imballate con le misure protettive più affidabili sul mercato.

Per una pubblicità senza costi e per la qualità dei nastri, scegli Printape… stampiamo a partire da un ordine minimo di 72 rotoli!

Ordina Online

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Condividi su facebook
Condividi su Facebook
Condividi su twitter
Condividi su Twitter
Condividi su linkedin
Condividi su Linkdin
Condividi su pinterest
Condividi su Pinterest

Lasciaci un commento :)